Estrattori

Estrattori manuali per bossoli dalle camere di scoppio. Erano in grado di estrarre cartuccie sparate eccessivamente usurate o ringofie dall’umidità appartenenti a qualsiasi calibro, periodo 1890-1940
Estrattori manuali per bossoli dalle camere di scoppio. Erano in grado di estrarre cartuccie sparate eccessivamente usurate o ringofie dall’umidità, periodo 1890-1940
Due pinze metalliche atte ad estrarre dai fucili con canne giustapposte i bossoli in cartone deformati o rigonfi dall’umidità, vennero utilizzati fin dalla fine dell‘800, sia per i bossoli a spillo che quelli normali, di diverso calibro. Trovavano un particolare impiego suprautto nelle giornate di pioggia in botte o valle.
Tre diversi strumenti per rifilare l’orlatura consunta dei bossoli di cartuccie da caccia di cartone. Potevano adattarsi a qualunque calibro e il loro uso era espressamente riferito al poter riutilizzare il bossoli di cartone più volte. La forbice al centro risale alla fine dell‘800, metre gli altri strumenti a lato sono del 1950-1970


Le foto e i testi sono di proprietà dell'Associazione A.R.C.A. 113 Ecologico Onlus (Associazione per la Ricerca e Conservazione Ambientale) e ne è proibita la duplicazione Site project, design and Photos Giulio Moretto